Crea sito

Tag: librerie

FIABE COSÌ BELLE CHE NON IMMAGINERETE MAI. Quando leggere stura le orecchie

FIABE COSÌ BELLE CHE NON IMMAGINERETE MAI. Quando leggere stura le orecchie

Di solito è una cosa che succede con le vecchie edizioni: prima di leggere le parole, leggo il libro nella sua interezza, in (e con) tutti i sensi, perché oltre ad essere una storia scritta, un libro è anche qualcosa di materialmente palpabile, “odorabile” e

I DIFETTI FONDAMENTALI, 14 motivi per (lasciarsi) “stregare”

I DIFETTI FONDAMENTALI, 14 motivi per (lasciarsi) “stregare”

Che siano scrittori o no, come direbbe il folle alla fine del libro, di certo esistono quattordici tipologie di “difetti fondamentali” che appartengono alla categoria degli uomini di lettere, o degli uomini in generale, esseri umani dotati di qualsivoglia ambizione, aspirazione, disillusione. O amore,

Generi, Categorie e Libri in fila. Ma le storie amano il disordine

Generi, Categorie e Libri in fila. Ma le storie amano il disordine

 

Classificare secondo un comune predicato, secondo lo stesso ordine e natura, in base a somiglianze e appartenenze a una stessa o per lo meno simile modalità e categoria, è il modo più semplice per avere ordine e controllo.

Classificazione ovvero raggruppamento, ma anche classificazione ovvero separazione.

Raggruppare per separare, separare per dirigere.

(altro…)

OVERLOVE, prospettive celesti, stanze segrete e piccoli big bang

OVERLOVE, prospettive celesti, stanze segrete e piccoli big bang

Esiste una stanza immaginaria colma di cose che si pensa di non avere. Si chiama la stanza delle cose impensabili. Nella sua c’era l’ombrello rosso prestato da Carmine prima di una delle tante mancanze. Ogni volta che s’incontravano, pioveva: a lui piaceva e a

Il mio bizzarro condominio di storie: modi e mondi e librerie

Il mio bizzarro condominio di storie: modi e mondi e librerie

Mi sono accorta che ogni casa al mondo, persino quella delle vacanze, possiede una zona dedicata all’accumulo dei libri che può tradursi in un semplice scaffale, in una mensolina solitaria o in un’invasione di mensole che arrivano sino agli angoli più nascosti del soffitto, in